La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

mercoledì 4 gennaio 2017

Charles Perrault

Nasce a Parigi il  12 gennaio 1628 da una famiglia alto-borghese vicina alla Corte di Francia; il padre era un avvocato e il fratello un medico e architetto (si deve a lui la facciata del museo del Louvre). Charles, che aveva anche un fratello gemello ma che morì all'età di sei mesi, studiò legge, prese parte alla creazione dell'Accademia delle Scienze e all'Accademia della Pittura. Nel 1663 fu nominato segretario a vita dell' Académie des Inscriptions et Belles-Lettres e prese parte alle diatribe sulle letterature antiche e attuali dell'epoca. All'età di cinquantadue anni , 1680, pubblicò il volume Racconti e storie del passato con una morale, con sottotitolo I Racconti di mamma Oca scritto a nome del figlio con l'intento di ridargli una reputazione dopo che era stato in carcere a seguito di una rissa. Il libro ebbe un successo che sconfinò gli ambienti letterari, dando, di fatto, inizio a un nuovo modo di fare letteratura. Riscrisse in chiave moderna alcune delle famose fiabe tradizionali rendendole molto popolari nel mondo, tra queste anche fiabe dell'italiano Gianbattista Basile (Giuliano in Campania 15 febbraio 1566 - Giuliano in Campania 23 febbraio 1632)  che fu un letterato, scrittore di epoca barocca e fu il primo a utilizzare la fiaba come forma di espressione letterale; fra le sue fiabe, riscritte da Perrault, si ricorda Cenerentola, La bella addormentata nel bosco e Il gatto sapiente. Di Perrault ricordiamo alcune delle sue più famose fiabe: 

  • Cappuccetto Rosso
  • Barbablù
  • Pelle d'Asino
  • Pollicino
Perrault morì a Parigi il 16 maggio 1703. 












sinforosa castoro

Leggi anche la Quarta parte e commenta, se vuoi.

4 commenti:

  1. Cara Sinforosa, purtroppo!!!
    Ora sta arrivando l'Epifania che tutte le feste porta via.
    Ciao e buona serata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-).
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Eh sì, Tomaso, tutte le feste si porta via. Buona giornata di vigilia a te.
    sinforosa

    RispondiElimina
  3. Parli di autori che hanno fatto la storia delle fiabe per bambini.
    Ciao sinforosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Gus, cerco di fare un po' la storia della fiaba/favola, in modo semplice e breve, per non stancare.
      Grazie mille.
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG. TUTTI I COMMENTI SARANNO PUBBLICATI.

ULTIMI COMMENTI