La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

giovedì 27 febbraio 2014

La maestra Sinforosa

In rete si fanno incontri, perché la rete, come la vita, è un luogo, seppur virtuale, dove dietro a ogni firma, a ogni parola, ogni proposta, ogni immagine c'è una persona vera, tutto un mondo, vero. La rete, quindi, è un mezzo - e non un fine - per comunicare, sorridere, magari piangere e, perché no, diventare amici. Amici di rete, appunto.
Patricia è un'amica di rete e proprio l'altro giorno ha dedicato ai miei bambini e alla loro maestra, la sottoscritta, una filastrocca bellissima che ho gradito infinitamente. Grazie mille Patricia.
Ve la propongo con i consueti meravigliosi disegni dei miei bambini che mi ritraggono in loro compagnia e vi rimando al blog di Patricia: http://hermioneat.blogspot.it

La maestra sinforosa
C'è una maestra allegra e briosa
che di nome fa Sinforosa
Al mattino dalla finestra
aspetta i suoi bimbi "Ciao maestra"
Lei li prende tutti per mano
in un girotondo che porta lontano
poi stanchi si gettan per terra
viva la pace abbasso la guerra
e tutti insieme cantano in coro
chi trova un amico trova un tesoro
Poi la pappa la nanna e il disegno
e un foglio bianco diventa un regno.
Con la fantasia fan case e bambini
lupi mansueti e bei gattini.
Disegnano il sole e tutte le stelle
così non pensano alle marachelle.
Ma dietro ad ogni storia c'è una morale
questo va bene e questo fa male
E alla fine della giornata
pure la maestra sorride beata.
I suoi bambini sono contenti
e hanno imparato il nome dei denti
i suoi bambini sono felici
han fatto il mare pieno di alici
I suoi bambini usano l'italiano con gusto
e danno ad ogni cosa il nome giusto
Sanno però che non si fa lo sgambetto
dopo aver litigato con l'amichetto
Sanno che le mani servono per le carezze
mangiare scrivere e sollevare le tazze
e non si usano per fare a botte
perché quelle son cose brutte.
Myrtilla


sinforosa castoro

2 commenti:

  1. Sinforosa... grazie delle bellissime parole.
    Hai ragione. Il web come mezzo non come fine ultimo!
    Un bacione grande grande a te e uno grandissimo a tutti i tuoi bambini
    Patricia

    RispondiElimina
  2. Ma di che? Grazie ancora a te, la filastrocca è davvero molto, molto bella e... azzeccata, direi, grazie.
    Il web, se ben adoperato, è un mezzo fantastico per avvicinare le distanze.
    Un abbraccio
    sinforosa

    RispondiElimina

COMMENTI, SUGGERIMENTI, CRITICHE SONO BEN ACCETTI IN QUESTO BLOG.

ULTIMI COMMENTI